Mentre tu spogli le mie parole

POCHI AMICI * MOLTO AMORE :: Il blog di Carmine Mangone

Igumnov2

ad Angela

Il corpo, è la critica di tutta la possibile materia dei nostri amori. In ciò, contiene già la matrice di ogni nuova ambizione della medesima materia.

L’amore non è un sogno.
Il risveglio non mi priverà del tuo odore.
Mordimi. Lacera il libro ancora non scritto, e che io vado scrivendo mentre tu spogli le mie parole.
Piccola lupa – donna che vive, morì ed amerà senza rovine –, il tuo occhio di prato sterminato non interpella il sole e apre lo spazio che i rampicanti del pensiero non potranno soffocare.
Animale raro, in procinto di estinguere le mie parole incerte, vieni a baciare il mondo che si erge tra i nostri corpi! Nessuno ti domerà. Tutto il mio sangue ne sarà fiero.
Ruscello inesperto, tu eludi gli argini della mia mente e bagni il sapere che trattengo.
Donna di veglie, donna di disastri che fanno le fusa…

View original post 59 more words

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s