Graziana D’Andreagiovanni + Carmine Mangone, “Futuri manti da rubare ai ricchi”

POCHI AMICI * MOLTO AMORE :: Il blog di Carmine Mangone

© jean pierre Amet ( 0033)603.854.480



C: Mi dicono che sei scesa dall’altalena. Corro a prenderti per mano. Non si sai mai. Il parco è pieno di pecore.

G: Negli occhi, ombre e figure scure, pozzi neri profondissimi. I fantasmi indecenti delle notti svanite. Non riesco a vederti.

C: Eppure son qui. Devi solo saper raccogliere, dalle pozzanghere che mi riflettono, la visione che unisce ogni possibile. L’amore fu un rigagnolo tra due corpi. Un esattore, un assurdo esattore d’acqua.

G: Già. L’amore scuote, poi riscuote. Chiede contese con il tempo. Vuole pietre azzurre, viaggi in Oriente. E code di ippocampi attorcigliate nel cuore.

C: Eppure sarebbe facile. Piazzare un’idrovora tra i corpi. Prosciugare le pretese, i doveri. Chiederti un bacio di quand’eri bambina. Sarebbe facile spalancare le gambe all’ironia senza vivere di fiori recisi. I pochi grammi della mia intelligenza bussano alla tua fica. Fa’ scendere il tuo sorriso migliore, sennò facciamo tardi.
Nessuna voglia…

View original post 743 more words

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s