LACRIME DI COCCODRILLO

contromaelstrom

LACRIME DI COCCODRILLO

Dal  Corriere della Sera, 9 agosto 2015    di Giusi Fasano

Torino: il dramma del padre di Andrea «Chiesi io il Tso, non me lo perdono»

Andrea Soldi morto dopo il ricovero forzato. La relazione: “Preso al petto, non al collo”.

“Non si trattano così nemmeno le bestie da portare al macello. Se ripenso a quella scena mi viene da piangere. Io ho portato la divisa per una vita, so cos’è il senso del dovere e dello Stato. E l’altro giorno, mi creda, il senso dello Stato qui non c’era”.

Sebastiano Pischedda, 76 anni, è un ex carabiniere in pensione e mercoledì pomeriggio guardava piazza Umbria dalla finestra di casa sua. Ha visto Andrea Soldi seduto sulla solita panchina, ha visto gente che si agitava attorno a lui e poi ha visto “quello che si è messo dietro di lui e gli ha stretto il…

View original post 859 more words

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s