1971 12 4 Umanità Nova – No al processo a porte chiuse

12 dicembre 1969 Piazza Fontana Strage di Stato

1971 12 4 Umanità Nova - No al processo a porte chiuse

Le ultime farsesche dichiarazioni, che la Procura di Roma lascia trapelare in maniera ufficiosa sui preparativi per il processo Valpreda, mettono in risalto la pretesa impossibilità di adattare i locali dell’EUR a sala dibattimentale, e questo per la mancanza di servizi igienici e di adeguate attrezzature. Le dichiarazioni continuano prospettando la necessità di celebrare il processo in una delle aule del palazzo di piazzale Clodio. Tali dichiarazioni servono a gettare le basi per fare sì che il processo per la strage di Stato si svolga alla insegna della più sfacciata reazione.

Le aule del «moderno» palazzo di giustizia permettono di contenere al massimo cinquanta persone. Oltre che per i magistrati, i poliziotti e gli accusati di Stato, non si troverebbe il posto nemmeno per far entrare tutti gli avvocati della difesa. I rappresentanti della stampa dovrebbero poi accontentarsi dei resoconti manipolati dagli interessati uffici stampa del sistema.

Il dibattimento processuale…

View original post 313 more words

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s