TIQQUN, “Ebbene, guerra sia!”

POCHI AMICI * MOLTO AMORE :: Il blog di Carmine Mangone

In tutte le cose, bisogna cominciare dai principi. Da cui la giusta azione.
Quando una civiltà cade in rovina, bisogna che dichiari fallimento. Non si trasloca in una casa che crolla.
Gli scopi non fanno difetto, il nichilismo non c’entra. I mezzi sono fuori causa, l’impotenza non ha scuse. Il valore dei mezzi è legato al fine.
Tutto ciò che è, è buono. Il mondo delle qelipoth, lo Spettacolo, è cattivo da parte a parte. Il male non è una sostanza, se fosse una sostanza sarebbe buono. Il mistero dell’effettività del male si risolve nel fatto che il male non è, ma è un niente attivo.
Il male, sta nel non distinguerlo dal bene. L’indistinzione è il suo regno, l’indifferenza la sua potenza.
Gli uomini non amano il male, amano il bene che è in esso.
Nel Tiqqun, l’essere ritorna all’essere, il nulla al nulla. Il…

View original post 1,246 more words

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s