L’anarchia bionda

POCHI AMICI * MOLTO AMORE :: Il blog di Carmine Mangone

PhilippIgumnov2

Usciamo dalle parole abusate. Cerchiamo la chiave che ci apra all’inconsueto. Escogitiamo concetti tascabili per finire vecchi usi sentimentali.
Il tentativo non si può ancora dire. È talmente distante dall’ordinario da fregare persino la poesia.

Non devo abituarmi all’amore. Ogni idea – anche l’idea dell’amore – ha una sua morte in fieri dentro la carne del possibile.
Ma l’amore non è mai stato unicamente un’idea, un prezzo conveniente da dare al pensiero dell’altro. In appendice alla vita, una gran parte dei pensieri non verrà mai incorporata. Poche incarnazioni sopravvivono agli incidenti tra l’uomo e le sue investigazioni del mondo.

Rottura. Stella collassata. Comunamore. Uccisione delle rappresentazioni poetiche che non sorgono dal mio sesso. Così, il desiderio invade la stanza. Lucore della tua pelle bianca in fondo ai miei occhi. Continuare a respirarti, ad incitarti. Che significa? Come vorrai percorrermi? Quale guerra, quale corpo non mi farai mai?


PhilippIgumnov3


Se sono…

View original post 214 more words

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s