da: “il lavoro culturale” una interessante recensione a “cos’è il carcere”

contromaelstrom

http://www.lavoroculturale.org/carcere/

Cronache dal carcere “pacificato”

Sorvegliare e correggere.

Racconto dall’interno del sistema detentivo, il testo di Salvatore Ricciardi è un’ipotesi di lavoro radicale, una testimonianza sul linguaggio delle prigioni, un tentativo di restituire all’esperienza carceraria tutta la sua complessità fuori dalla retorica della riabilitazione.

ricciardi[…] Se c’è una macchia o un insetto che vi passeggia: meglio, lo sguardo lo segue […] ora devo contare quello spazio. Un prigioniero deve contare tutto per poter contare su qualcosa. Io conto tutto. Ora misuro la cella. Uno due tre… questa mattonella è rotta, ne manca una scheggia, la conto, quattro, cinque, qui la mattonella non c’è… conto ugualmente oppure salto? Sette, otto, nove… le mattonelle sono finite, ora c’è una gettata di cemento. (pg. 20)

Premessa

9×1 e 5×3= la detenzione come problema geometrico

La popolazione detenuta negli istituti penitenziari italiani – secondo l’aggiornamento ufficiale del Dap…

View original post 1,105 more words

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s